Pompe autoadescanti per pozzo: cosa sono e come funzionano

Le pompe autoadescanti per pozzo sono uno degli strumenti più validi e funzionali per recuperare l’acqua. Grazie a queste è possibile utilizzare l’acqua recuperata per l’irrigazione del giardino o l’alimentazione di piccoli elettrodomestici. Ma cosa sono esattamente le pompe autoadescanti per pozzo e come funzionano?

Prima di parlare della pompa autoadescante è bene ricordare cos’è e come funziona una pompa. La pompa è una macchina progettata per lo spostamento dei liquidi e i suoi principali valori sono la portata e la prevalenza. In base al rapporto tra queste due misurazioni si capisce la reale performance del meccanismo. In questo articolo vedremo tutte le caratteristiche di questo prezioso strumento, le sue diverse applicazioni e i vantaggi che ne derivano.

Cosa sono le pompe autoadescanti per pozzo

Le pompe autoadescanti sono sistemi di spostamento dei liquidi utili anche in ambito domestico. Per questo determinato tipo di utilizzo si parla prevalentemente di elettropompe, ovvero quei modelli che sono alimentati da un motore elettrico anziché a scoppio. Le elettropompe si distinguono poi in due categorie: quelle sommerse e quelle di superficie. Queste ultime non sono immerse nel liquido da prelevare e si distinguono in: centrifughe o autoadescanti.

Nei modelli di pompe autoadescante non è necessario intervenire con la procedura manuale di eliminazione dell’aria nel tubo come invece avviene per le pompe centrifughe. Questo perché sono in grado “adescarsi”, ovvero riempirsi, in modo autonomo.

Come funzionano

L’autoadescamento è la caratteristica che distingue questo tipo di pompa da tutte le altre. Questo prevede che la pompa abbia la capacità di aspirare l’aria presente nella condotta in modo autonomo durante l’avvio.

Per essere ancora più precisi, spieghiamo di seguito tutte le fasi di questa particolare procedura:

  • Al primo avvio è necessario riempire d’acqua il corpo della pompa attraverso l’apertura specifica sul lato superiore.
  • Dopo l’attivazione, la girante della pompa sviluppa una turbolenza tale da creare una forte depressione, in seguito alla quale l’aria che si trova nel tubo verrà aspirata.
  • Dopo essersi miscelata con il liquido presente nel corpo della pompa, l’aria si separa ed esce dal tubo di mandata, invece l’acqua, essendo più pesante, ricade e torna a circolare.
  • Una volta avvenuto questo processo e quindi eliminata tutta l’aria la pompa comincerà a funzionare.

Le pompe autoadescanti di Viesse Pompe garantiscono tutte le funzionalità ad altissimi standard e possono essere la soluzione ideale per rimuovere liquidi da cantine, garage, piscine, laghetti o piccoli cantieri.