Motopompa Autoadescante Easy | Viessepompe

Pompe per emergenza: tipologie e utilizzi

È importante che tutte le pompe debbano essere adescate prima di iniziare a funzionare. Ma adescarne una non è una cosa facile e quindi c’è un’alternativa per questo. Le pompe autoadescanti potrebbero essere la soluzione. Questo tipo di pompa può funzionare anche in una condizione in cui il serbatoio non è pieno di liquido.

Le motopompe autoadescanti carrellate possono gestire una varietà di liquidi e funzionano bene con fanghi, fluidi corrosivi e solidi. Uno dei principali vantaggi è non dover fare il passaggio aggiuntivo dell’adescamento ogni volta che si utilizza l’attrezzatura, risparmiando tempo e manodopera.

Una pompa autoadescante è anche più predisposta alla manipolazione di fluidi che potrebbero avere viscosità o essere più corrosivi dell’acqua, come i prodotti chimici aggressivi utilizzati nella pulizia, nella cura del prato o nelle apparecchiature di fertirrigazione. Una pompa autoadescante lavora contro la gravità, comprimendo l’aria per farla muovere e aspirare fluidi.

Non hanno bisogno di essere immerse in liquidi o posizionati sotto un serbatoio d’acqua; possono invece operare lateralmente o al di sopra del livello dei fluidi aspirati ì. La capacità di rimanere mobili e di far funzionare in modo efficiente le pompe in configurazioni e ambienti variabili è forse il loro più grande vantaggio.

Cosa sono le pompe autoadescanti

Le pompe autoadescanti sono un tipo di pompa centrifuga che utilizza una miscela aria-acqua per raggiungere una condizione di pompaggio completamente adescata. Viene utilizzato in molte applicazioni tra cui acque reflue, disidratazione edile e controllo delle inondazioni. Una pompa autoadescante è come qualsiasi altra pompa centrifuga, ma è progettata con un involucro esterno che “allaga” la pompa interna o la voluta.

L’involucro è riempito di liquido (di solito lo stesso del liquido da pompare) e la pompa è pronta per l’uso. Quando la girante ruota nell’involucro, si forma un’area di bassa pressione nell’occhio della girante. Poiché la pressione è inferiore all’atmosfera, l’acqua viene spinta lungo il tubo di aspirazione dalla pressione atmosferica, costringendo tutta l’aria nella linea di aspirazione nella pompa.

La pompa autoadescante miscela l’aria con l’acqua di ricircolo nel corpo. L’aria si separa dal liquido e viene scaricata dall’involucro. Quando tutta l’aria nella linea di aspirazione è stata spostata, la pompa è dinamica e fornisce flusso come qualsiasi altra pompa centrifuga.

Impieghi e vantaggi

Le pompe autoadescanti possono essere applicate a qualsiasi situazione in cui vengono utilizzate pompe centrifughe standard, chiaramente entro i loro limiti idraulici. Le applicazioni da acqua, combustibili, effluenti o “acque grigie”, fino a acque reflue grezze, acque reflue industriali e fanghi di depurazione possono essere gestite efficacemente dalle pompe autoadescanti.

A condizione che rientrino nei limiti idraulici e siano fabbricate con le caratteristiche giuste per il loro utilizzo previsto, le pompe autoadescanti possono fornire le soluzioni di pompaggio più sicure ed economiche. Le pompe autoadescanti sono montate sopra la fonte di liquido (generalmente a “livello del suolo”), quindi sono necessarie meno infrastrutture per installarle e poiché si trovano a livello del suolo, sono molto più facili da mantenere e riparare. 

Come funzionano

La pompa autoadescante evacua tutta l’aria e il vuoto prodotto dalla rotazione della girante aspira aria nella pompa, dove viene miscelata con il liquido già contenuto nel corpo pompa. Quando tutta l’aria è stata evacuata dalla linea di aspirazione, il liquido viene pompato, anche se carico d’aria.

La miscela aria/liquido viene convogliata sul lato di mandata dove l’aria si separa ed è espulsa attraverso la bocca di scarico, mentre il liquido, a causa della maggiore gravità, ricade all’indietro e viene riutilizzato sul lato di aspirazione, attraverso un piccolo passaggio.

La porta di aspirazione mantiene il liquido all’interno dell’involucro per consentire il re-adescamento in qualsiasi momento. La valvola di ritegno nella bocca di aspirazione evita il riflusso del liquido e riduce il tempo di adescamento. Gli operatori di apparecchiature per pompe autoadescanti sono ben consapevoli che una pompa richiede l’adescamento prima del funzionamento.

Quando si adesca una pompa, l’aria viene rimossa dal tubo di ingresso, creando un vuoto e consentendo alla potenza della pompa di assorbire fluido e funzionare correttamente. Ma per i lavori che richiedono avviamenti e arresti frequenti, il processo di adescamento manuale può diventare una seccatura. Alcune pompe, come quelle utilizzate nei pozzi o nelle comuni pompe a pozzetto, sono intrinsecamente autoadescanti perché sono immerse nell’acqua, spostando naturalmente eventuali intercapedini d’aria, grazie alla gravità. 

Le pompe autoadescanti serie RB di Viesse Pompe 

In Viesse Pompe siamo esperti nella tecnologia delle pompe autoadescanti. Dal 1922 forniamo un servizio leader del settore. Offriamo esperienza combinata nell’applicazione, selezione e risoluzione dei problemi delle pompe.

La linea RB permette di ottenere i migliori risultati, grazie alle sue prestazioni di altissimo livello. Entra in Viesse Pompe e richiedi subito un preventivo per la gamma Robusta al nostro team.

Che aspetti? Contatta Viesse Pompe e non dovrai più temere problemi o guasti improvvisi. I nostri professionisti ti aspettano!

Vuoi chiedere informazioni?

Siamo qui per soddisfarti!

* Campi obbligatori