I sistemi di tenuta per pompe

I sistemi di tenuta per pompe permettono di garantire il corretto funzionamento dell’apparecchio perché isolano le due parti, pur consentendo la comunicazione tra loro.

Nelle pompe, ad esempio, i sistemi di tenuta isolano il serbatoio, dove vengono contenuti i fluidi, consentendo comunque all’albero rotante di svolgere le sue funzioni senza causare fuoriuscite.

La funzione della tenuta è anche quella di trattenere la pressione che avviene durante il pompaggio e contenere l’attrito causato dalla rotazione dell’albero.

Oltre a isolare i componenti, quindi, i sistemi di tenuta assicurano anche l’efficienza delle operazioni e permettono di allungare la durata della pompa. 

Caratteristiche dei sistemi di tenuta

Nel tempo i sistemi di tenuta per pompe hanno subito un’evoluzione e da quelli più semplici detti a baderna, che utilizzavano una treccia di fili resistenti per garantire l’isolamento delle due parti, si è passati alle più moderne e performanti tenute di tipo meccanico.

Mentre prima le tenute a baderna venivano preferite per la loro semplicità di utilizzo e i costi più contenuti, oggi le tenute meccaniche consentono di avere maggiori prestazioni a fronte di un investimento maggiore che, però, viene poi recuperato nel tempo.

Anni fa, infatti, le tenute di tipo meccanico venivano spesso considerate difficili da gestire sia per la complessità dell’installazione sia per la manutenzione, operazioni che richiedono lo smontaggio di vari elementi.  

Attualmente, però, l’introduzione di sistemi a cartuccia o split, ha permesso di superare queste problematiche.

Scegliere il sistema di tenuta migliore per le proprie esigenze

Non si può dire in assoluto che una soluzione sia migliore dell’altra, ma per valutare quale sia il sistema di tenuta per pompe più adatto, è necessario conoscere le proprie esigenze, l’ambito di utilizzo del dispositivo e il budget che si ha a disposizione.

Se si cerca una tenuta più affidabile, la soluzione è sicuramente puntare su quelle di tipo meccanico che possono essere progettate in modo specifico per rispondere alle diverse esigenze operative. 

Progettare un sistema di tenuta vuol dire anche scegliere la giusta configurazione per  l’apparecchiatura, stabilire un piano di manutenzione e avvalersi di personale esperto e specializzato che possa effettuare queste operazioni.  

Quali sono le funzioni dei sistemi di tenuta 

I sistemi di tenuta hanno come scopo principale quello di contenere i liquidi ed evitare fuoriuscite. La tenuta meccanica ha permesso di risolvere quasi completamente il problema dei gocciolamento, che invece era spesso presente nelle tenute a baderna, soprattutto se si lavorava con alcuni tipi di fluidi.

Avere una pompa che perde liquidi può apportare vari problemi:

  • il gocciolamento può contribuire a usurare i componenti,
  • la presenza di fluidi richiede operazioni di pulizia e manutenzione molto frequenti. 

Senza contare che, in alcuni casi, le perdite potrebbero dar luogo a contaminazioni e richiedere lunghe procedure di lavaggio. Tutte queste problematiche comportano una maggiore complessità di gestione e di conseguenza anche ulteriori costi operativi e l’impegno di personale addetto. 

Se poi questo si verifica su più macchine è facile capire quanto la scelta di un sistema di tenuta per pompe scarso possa diventare un problema economico e operativo dall’impatto importante. 

Anche perché spesso, durante la manutenzione, è richiesto lo smontaggio di molti componenti che, alla lunga, finiscono per deteriorarsi e devono essere sostituiti con ulteriori costi.

Quando si parla di apparecchi rotanti, come le pompe centrifughe, le elettropompe e altre tipologie di apparecchi, la scelta del sistema di tenuta è una questione delicata che influenzerà le prestazioni e l’operatività.

Il sistema di tenuta a baderna 

Tra i sistemi di tenuta per pompe troviamo quello a baderna. Sicuramente più economico, può essere ancora impegnata su alcune pompe, anche se ormai quelle a tenuta meccanica sono le più diffuse. 

Il sistema di tenuta per pompe a baderna può essere un buona soluzione per pompe di piccole o medie dimensioni. Se si dispone di personale specializzato in questa tipologia di tenuta per le varie operazioni di manutenzione o nel caso in cui si abbiano apparecchi con l’albero rotante che si sposta assialmente per i quali la tenuta meccanica risulti inefficiente. 

In generale, soprattutto negli apparecchi impegnati nella trasmissione di potenza, come lo sono le pompe centrifughe o quelle auto adescanti, ad esempio, la scelta del sistema di tenuta per pompe deve essere fatta con attenzione conoscendo anche le funzionalità e caratteristiche di questo componente.

Il sistema di tenuta meccanica e guarnizioni

Il sistema di tenuta meccanica per macchinari rotanti si basa su tre punti di ancoraggio. Di questi, due sono fissi e uno solo è mobile perché collegato alla parte dinamica della pompa, ovvero all’albero rotante. 

Qui si trova il punto più problematico del sistema di tenuta delle pompe: si tratta di speciali guarnizione realizzate in materiale polimerico ed elastomerico, dette O-Ring, che possono avere diverse forme e dimensioni e permettono di contenere i fluidi garantendo il movimento di rotazione. 

Le guarnizioni sono diverse e la loro scelta può influenzare le prestazioni del sistema di tenuta. Infatti, si tratta di componenti che devono offrire una buona lubrificazione per agevolare i movimenti rotatori, per evitare che l’attrito possa danneggiare alla lunga l’albero. Inoltre, devono essere anche scelte in base al tipo di fluidi da lavorare. 

Scegliere in base all’ambito di applicazione delle pompe

L’ambito di applicazione delle pompe è determinante per la scelta del sistema di tenuta meccanica. Grazie alle evoluzioni tecnologiche si è arrivati a diversi elementi che possono essere maggiormente adatti in situazioni specifiche.

Ad esempio, mentre i sistemi di tenuta meccanica a cartuccia sono quelli più semplici e pratici, da impiegare per operazioni più semplici, ma non possono essere personalizzati, i sistemi di tenuta a componenti sono la soluzione ideale per chi cerca un prodotto che abbia un ottimo rapporto qualità-prezzo e che possa essere utilizzato per diversi ambiti industriali. 

Molto pratiche sono anche le tenute meccaniche a split. Si tratta di tenute meccaniche a cartuccia, ma che sono appunto divise in due parti. Il vantaggio di questa configurazione è la riduzione dei tempi d’intervento, dato che l’installazione o la manutenzione non richiedono lo smontaggio della pompa. 

Questa panoramica sui sistemi di tenuta per pompe fa capire quanto sia importante scegliere la tipologia di tenuta giusta per le proprie necessità operative e come avvalersi di un’azienda esperta con personale specializzato, in grado di offrire soluzioni personalizzate possa essere determinante per fare il giusto investimento.

Vuoi chiedere informazioni?

Siamo qui per soddisfarti!

* Campi obbligatori