Elettropompa periferica: il funzionamento

L’elettropompa periferica deve il suo funzionamento al movimento dei giranti che si trovano all’interno del suo corpo meccanico. In particolare, nelle elettropompe periferiche autoadescanti è possibile mettere in azione il meccanismo della pompa anche senza che la stessa sia completamente immersa. 

Il funzionamento auto adescante, infatti, è proprio la capacità della pompa di aspirare l’aria presente nella condotta di aspirazione nel momento in cui viene avviata.  L’elettropompa periferica diventa così una valida alternativa alla pompa centrifuga e volumetrica.

Questo perché mentre nelle seconde all’aumentare della prevalenza si otterrà una diminuzione di portata, nelle prime la portata non viene influenzata dalla pressione. Ma vediamo meglio cosa sono e come vengono impiegati questi meccanismi. 

Elettropompa periferica: cos’è 

Questo tipo di pompa elettrica viene sfruttata per aumentare la pressione degli acquedotti negli impianti domestici o per la distribuzione delle acque attraverso piccole autoclavi. In particolare quelle autoadescanti servono per sollevare o spostare le acque chiare.

Generalmente, le elettropompe periferiche vengono installate in luoghi chiusi. Le caratteristiche più apprezzate sono: 

  • Ottime prestazioni
  • Consumi energetici ridotti
  • Facilità di utilizzo
  • Silenziosità 

La principale particolarità delle elettropompe periferiche di Viesse Pompe, è quella di sviluppare prevalenze medio-alte con potenze relativamente modeste. Sono perfette, infatti, per il sollevamento e la distribuzione di acqua negli impianti domestici, ville, cascine, piccoli poderi, giardini e per l’alimentazione di caldaie a pressione.

Vuoi chiedere informazioni?

Siamo qui per soddisfarti!

* Campi obbligatori


Per utilizzare queste pompe è consigliato l’utilizzo di liquidi senza componenti chimici, o comunque non aggressivi, senza presenza di sabbia o altre impurità solide e con una temperatura inferiore a 80°C. 

Settori di utilizzo dell’elettropompa

La pompa periferica è utilizzata per il pompaggio di acque pulite all’interno di impianti domestici o piccoli impianti di irrigazione. La macchina preleva il liquido da un punto che può essere: 

  • un pozzo
  • un fiume
  • una piscina
  • un laghetto da giardino
  • un bacino idrico

e lo porta in un altro punto che può essere: 

  • un giardino 
  • un tubo per l’irrigazione
  • una fognatura
  • un tombino 
  • un fosso

La pompa di superficie può anche alimentare elettrodomestici, come lavatrice, lavastoviglie o anche un WC. Viene utilizzata soprattutto per aspirare le acque chiare, ma alcuni modelli permettono di pompare acque cariche, liquidi viscosi o ad alta temperatura.